LA VERITA’ TI DICO … SULL’ ALITOSI!

Io amo la pubblicità. Non uso  quei quattro  minuti di spot per mandare un messaggio ad un amica, lavarmi i denti, stendere la lavatrice e magari farne un’ altra, chiamare la mamma, la zia , la nonna  tutte in fila o fare una partita a ruzzle con avversari a caso perché i miei amici sono troppo forti e mi sono stufata di perdere. No, io guardo la pubblicità. E mi piace.  Adoravo quella della Reunalt clio alla ricerca di Dolores  con un giovane  Marco Cocci , quella della punto ed il signor buonasera e poi tutte  quelle new age  con frasi emozionali. Poi per  deformazione professionale mi sono appassionata anche a quelle inerenti al mio lavoro … E  no signori della pubblicità , qui  avete confuso le idee: siete passati dai mille spot sugli spazzolini Oral B con tanto di balletto per simulare  il movimento delle setole elettriche , o la sempre verde “prevenire è meglio che curare”, al collutorio che in trenta secondi fà sobbalzare l’ isolotto con tanto di palma in mezzo al mare e stende tutti i batteri della bocca. O all’ultimo ritrovato: il collutorio per l’alitosi. E ad ogni pubblicità ,la conseguente richiesta in farmacia e di questo ringrazio. Ma mi chiedo perché non è mai venuto in mente a nessuno di fare  la pubblicità sul filo interdentale? No dico , c’è lo siamo dimenticati ? Non parliamo  degli scovolini questi sconosciuti… Così finalmente le persone lo userebbero….così finalmente all’ennesima alitata di un cliente con scarsa igiene orale consapevole del suo problema di alitosi ma non della sua origine, e il mio cercare di spiegare l’importanza di passare il filo interdentale dopo lo spazzolino ed eventualmente un collutorio come cosa in più, non mi sentirei rispondere: allora mi dia quel collutorio della pubblicità perché del filo non ne ho bisogno!

P.S. il consiglio del dentista:

-lavare i denti almeno dopo ogni pasto principale

-passare il filo interdentale una volta al giorno

-utilizzare gli scovolini ove necessario (spazio molto ampio tra dente e dente)

-utilizzare un collutorio privo di alcool  e clorexidina salvo particolari esigenze una volta ogni tre giorni perché ,come sottolinea il dentista ,una bocca fresca non vuol dire una bocca ben pulita.Processed with Rookie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...